Italian (Italy)Português (Brasil)
You are at: Home Artigianato
Artigianato di semi

Photogallery

“Joias do Cerrado”

Il progetto “Joias do Cerrado” inizia nel 2006 quando alcune signore, che partecipano dei Corsi di Disegno e Pittura, presentano prodotti di bigiotteria di semi a volontari italiani in visita a Poxorèu. Da questo incontro nasce l'idea di proporre i prodotti in Italia e aiutare a sostenere le attività dell'Associazione. Oggi sono tre le signore che lavorano per questo progetto e coinvolgono amici, conoscenti e familiari nella raccolta e nella lavorazione delle sementi.In Brasile i prodotti sono esposti permanentemente nella Pinacoteca di Poxorèu e occasionalmente in feste, fiere e nelle esposizioni dei lavori del Corso di Pittura. In Italia la vendita è realizzata da familiari e amici volenterosi a conoscenti e grazie al passaparola la rete di persone che apprezzano il prodotto si è estesa negli anni. Sono inoltre esposte nel negozio di commercio equo e solidale "Altrospazio" di Lainate, e nel ristorante pizzeria “La Gabbiola” di Traversetolo, Parma.

Il nome “Joias do Cerrado”

Lo stato del Mato Grosso si trova in una regione molto varia a livello fisico e naturale. Al nord troviamo la Mata Grande o Mata Fechada (la Foresta), molti dei numerosi corsi d'acqua della zona si incontrano a sud ovest dando origine al Pantanal, la regione paludosa più estesa della terra e ad est comincia il Grande Sertão, vegetazione più bassa tipo steppa. La maggior parte dello stato accoglie il Cerrado.


Da wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Cerrado

Il Cerrado (portoghese/spagnolo: "chiuso" o "inaccessibile") è una grande savana tropicale, una ecoregione del Brasile. Il Cerrado è caratterizzato da una grande biodiversità di fauna e flora. Secondo il WWF è la savana più ricca biologicamente nel mondo. Il paesaggio del Cerrado è caratterizzato da una savana estesa, foreste e valli. Vi sono campi umidi e sentieri di palmizi "buriti" presso le zone acquatiche. La savana non è uniforme in quanto c'è una grande variazione nella quantità di vegetazione erbosa e legnosa; vi sono grandi campi erbosi aperti, i "cerrado", e le foreste chiuse, i "cerradão" (gran cerrado). Gli alberi del "cerrado" hanno tronchi caratteristici curvati coperti da una corteccia spessa, e foglie appuntite e rigide. Molte piante possiedono radici estese per contenere acqua e assorbire le sostanze nutritive. Le radici e la corteccia spesse servono come difesa dagli incendi periodici della zona. Questo adattamento permette alle piante di rigenerarsi velocemente dopo l'incendio. La variabilità dello habitat nei diversi tipi di "cerrado" sostiene un gran numero di specie di piante e animali diverse. Alcuni studi recenti, come quello presentato da J. A. Ratter e altri autori in Avanços no Estudo da Biodiversidade da Flora Lenhosa do Bioma Cerrado (Avanzamenti nello studio della Biodiversità della Flora Legnosa del bioma del Cerrado) nel 1995, stimano che il numero di specie di piante vascolari della zona raggiunga le 10.000 unità.

E' qui che si scopre la varietà di semi, frutti, cortecce e gusci che possono essere raccolti, lasciati seccare , tagliati, levigati e lavorati fino ad ottenere materiali naturali com uma certa durabilità.Le persone fanno il lavoro di raccolta spostandosi dalla città verso zone rurali. Alcuni semi sono lasciati al sole e all'aria e utilizzati solo l'anno seguente, mentre altri possono essere lavorati dopo essere tolti dai propri gusci ed altri ancora ci sono regalati già pronti dalla natura. Alcuni semi vengono tinti ed altri, propri della regione amazzonica, sono acquistati in negozi così come le parti di corda e di metallo.

I materiali

Il guscio del cocco è molto usato per fare medaglioni di diverse forme, orecchini e parti ornamentali più piccole. La palma di cocco è molto comune e dopo aver approfittato dell'acqua e della polpa non resta che trovare la noce dura all'interno del grande guscio verde. Richiede molta pazienza e una certa pratica per lavorarlo.

Esistono una lunga serie di cocchi dai nomi esotici (dendê, buritì, tamburì...) e dalle dimensioni più diverse che si prestano per la bigiotteria.
Un albero molto bello e generoso è quello volgarmente chiamato Pau-Brasil, i suoi bacelli seccano e si aprono disperdendo semi rossi e resistenti.

Lo jatobà si intravede solamente dopo un lungo lavoro di pulitura.

 


La jalapa cresce in una piantina simile a quella del fagiolo, le foglie sono utilizzate per infusi e i semi possono essere neri o ocra.

 

Ripreso dall'artigianato indigeno è l'uso di mulungù e taboca. Il mulungù è quel seme già naturalmente rosso e nero e la taboca, lavorata, ricorda cilindretti cavi di legno chiaro solitamente bruciati alle estremità.

Ultimamente è stato introdotto un materiale nuovo e cioè il corno di bue. La grande parte dei bovini, allevati nella zona, è per la macellazione, quindi questa materia prima è facilmente reperibile, il lavorarla invece è storia di lunghi bagni per rammollirla e calli per levigarla. Siamo alla ricerca di strumenti che aiutino nel lavoro.

Photogallery

 


Guarda il nostro video


  -. Design by leito@posta.indivia.net
Hosted by Diciannove.coop

Informazioni Profilo

Application afterLoad: 0.002 seconds, 0.30 MB
Application afterInitialise: 0.037 seconds, 1.42 MB
Application afterRoute: 0.052 seconds, 1.97 MB
Application afterDispatch: 0.122 seconds, 2.83 MB
Application afterRender: 0.178 seconds, 3.56 MB

Utilizzo Memoria

3751048

13 queries logged

  1. SELECT m.*, c.`option` AS component
      FROM jos_menu AS m
      LEFT JOIN jos_components AS c
      ON m.componentid = c.id
      WHERE m.published = 1
      ORDER BY m.sublevel, m.parent, m.ordering
  2. SELECT jf_content.reference_field, jf_content.VALUE, jf_content.reference_id, jf_content.original_value

      FROM jos_jf_content AS jf_content

      WHERE jf_content.language_id=2
           
      AND jf_content.published=1
       
      AND jf_content.reference_id IN(11,20,40,44,60,12,38,45,51,54,61,13,28,43,46,52,62,14,18,24,47,66,15,30,1,55,56,57,58,59,65,72,68,70,67,64,69)
       
      AND jf_content.reference_table='menu'
  3. SELECT template
      FROM jos_templates_menu
      WHERE client_id = 0
      AND (menuid = 0 OR menuid = 58)
      ORDER BY menuid DESC
      LIMIT 0, 1
  4. SELECT c.*, s.id AS sectionid, s.title AS sectiontitle, CASE WHEN CHAR_LENGTH(c.alias) THEN CONCAT_WS(":", c.id, c.alias) ELSE c.id END AS slug
      FROM jos_categories AS c
      INNER JOIN jos_sections AS s
      ON s.id = c.SECTION
      WHERE c.id = 37
      LIMIT 0, 1
  5. SELECT cc.title AS category, a.id, a.title, a.alias, a.title_alias, a.introtext, a.fulltext, a.sectionid, a.state, a.catid, a.created, a.created_by, a.created_by_alias, a.modified, a.modified_by, a.checked_out, a.checked_out_time, a.publish_up, a.publish_down, a.attribs, a.hits, a.images, a.urls, a.ordering, a.metakey, a.metadesc, a.access, CASE WHEN CHAR_LENGTH(a.alias) THEN CONCAT_WS(":", a.id, a.alias) ELSE a.id END AS slug, CASE WHEN CHAR_LENGTH(cc.alias) THEN CONCAT_WS(":", cc.id, cc.alias) ELSE cc.id END AS catslug, CHAR_LENGTH( a.`fulltext` ) AS readmore, u.name AS author, u.usertype, g.name AS groups, u.email AS author_email
      FROM jos_content AS a
      LEFT JOIN jos_categories AS cc
      ON a.catid = cc.id
      LEFT JOIN jos_users AS u
      ON u.id = a.created_by
      LEFT JOIN jos_groups AS g
      ON a.access = g.id
      WHERE 1
      AND a.access <= 0
      AND a.catid = 37
      AND a.state = 1
      AND ( publish_up = '0000-00-00 00:00:00' OR publish_up <= '2017-11-24 14:51:24' )
      AND ( publish_down = '0000-00-00 00:00:00' OR publish_down >= '2017-11-24 14:51:24' )
      ORDER BY  a.created DESC,  a.created DESC
      LIMIT 0, 5
  6. SELECT jf_content.reference_field, jf_content.VALUE, jf_content.reference_id, jf_content.original_value

      FROM jos_jf_content AS jf_content

      WHERE jf_content.language_id=2
           
      AND jf_content.published=1
       
      AND jf_content.reference_id IN(52)
       
      AND jf_content.reference_table='content'
  7. SELECT cc.title AS category, a.id, a.title, a.alias, a.title_alias, a.introtext, a.fulltext, a.sectionid, a.state, a.catid, a.created, a.created_by, a.created_by_alias, a.modified, a.modified_by, a.checked_out, a.checked_out_time, a.publish_up, a.publish_down, a.attribs, a.hits, a.images, a.urls, a.ordering, a.metakey, a.metadesc, a.access, CASE WHEN CHAR_LENGTH(a.alias) THEN CONCAT_WS(":", a.id, a.alias) ELSE a.id END AS slug, CASE WHEN CHAR_LENGTH(cc.alias) THEN CONCAT_WS(":", cc.id, cc.alias) ELSE cc.id END AS catslug, CHAR_LENGTH( a.`fulltext` ) AS readmore, u.name AS author, u.usertype, g.name AS groups, u.email AS author_email
      FROM jos_content AS a
      LEFT JOIN jos_categories AS cc
      ON a.catid = cc.id
      LEFT JOIN jos_users AS u
      ON u.id = a.created_by
      LEFT JOIN jos_groups AS g
      ON a.access = g.id
      WHERE 1
      AND a.access <= 0
      AND a.catid = 37
      AND a.state = 1
      AND ( publish_up = '0000-00-00 00:00:00' OR publish_up <= '2017-11-24 14:51:24' )
      AND ( publish_down = '0000-00-00 00:00:00' OR publish_down >= '2017-11-24 14:51:24' )
      ORDER BY  a.created DESC,  a.created DESC
  8. SELECT id, title, module, POSITION, content, showtitle, control, params
      FROM jos_modules AS m
      LEFT JOIN jos_modules_menu AS mm
      ON mm.moduleid = m.id
      WHERE m.published = 1
      AND m.access <= 0
      AND m.client_id = 0
      AND ( mm.menuid = 58 OR mm.menuid = 0 )
      ORDER BY POSITION, ordering
  9. SELECT jf_content.reference_field, jf_content.VALUE, jf_content.reference_id, jf_content.original_value

      FROM jos_jf_content AS jf_content

      WHERE jf_content.language_id=2
           
      AND jf_content.published=1
       
      AND jf_content.reference_id IN(35,30,33,1,98,50,96,94,27)
       
      AND jf_content.reference_table='modules'
  10. SELECT *
      FROM jos_languages
      WHERE active=1
      ORDER BY ordering
  11. SELECT m.*, c.`option` AS component
      FROM jos_menu AS m
      LEFT JOIN jos_components AS c
      ON m.componentid = c.id
      WHERE m.published = 1  
      ORDER BY m.sublevel, m.parent, m.ordering
  12. SELECT jf_content.reference_field, jf_content.VALUE, jf_content.reference_id, jf_content.original_value

      FROM jos_jf_content AS jf_content

      WHERE jf_content.language_id=2
           
      AND jf_content.published=1
       
      AND jf_content.reference_id IN(11,20,40,44,60,12,38,45,51,54,61,13,28,43,46,52,62,14,18,24,47,66,15,30,1,55,56,57,58,59,65,72,68,70,67,64,69)
       
      AND jf_content.reference_table='menu'
  13. SELECT jf_content.reference_field, jf_content.VALUE, jf_content.reference_id, jf_content.original_value

      FROM jos_jf_content AS jf_content

      WHERE jf_content.language_id=3
           
      AND jf_content.published=1
       
      AND jf_content.reference_id IN(58)
       
      AND jf_content.reference_table='menu'

File Lingua caricati

Stringhe Diagnostica non tradotte

Nessuno

Stringhe Designer non tradotte

Nessuno